OSSIGENO PER LA SALUTE

Cos’è la salute? 

La salute è piena energia in un movimento armonioso.

La salute è la capacità e il diritto individuale e collettivo di realizzare il proprio potenziale umano, biologico, psicologico e sociale.

Qual è la malattia? Tutte le malattie hanno qualcosa in comune… Qualsiasi malattia è mancanza di energia. La malattia è lo squilibrio della salute e rappresenta qualsiasi stato in cui c’è un deterioramento dell’organismo umano. In tutte le malattie c’è un indebolimento del sistema di difesa naturale del corpo, e questo provoca una mancanza di salute.

La malattia è una mancanza di energia. Quando il corpo manca di energia per il suo perfetto funzionamento, diventa squilibrato e malato. Quindi è la mancanza di energia che ci fa ammalare. 

Da qui la domanda: “Come creiamo energia nel nostro corpo?” Principalmente, il nostro corpo ottiene la sua energia dalla combustione, bruciando zuccheri, grassi e proteine dal nostro cibo. L’alimentazione è quindi uno dei punti più importanti da considerare quando vogliamo essere sani. Ippocrate, il fondatore della medicina, disse: “Possa il tuo cibo essere la tua medicina e la tua medicina essere il tuo cibo”….

Otteniamo energia attraverso la combustione, non solo il combustibile è importante, poiché c’è un altro fattore altrettanto o più importante: l’ossigeno. Qualsiasi combustione ha bisogno di ossigeno, perché senza ossigeno nulla brucia. Questo semplice fatto non è sufficientemente preso in considerazione nella maggior parte delle indagini biochimiche. 

È la combustione che crea il calore e l’energia necessari al nostro corpo per funzionare, e allo stesso tempo genera elettricità, che è energia vitale. La differenza tra un corpo vivo o uno morto è l’assenza di elettricità. Siamo esseri energetici elettrici, con un corpo che ottiene la sua energia ottimale attraverso la combustione biochimica. L’ossigeno è essenziale per questa combustione, senza di esso non c’è energia e senza energia non c’è salute. 

Il nostro corpo ha molte fonti di energia: cibo; luce, che si trasforma in elettricità attraverso la melanina; biofotoni e forse anche neutrini; e il campo elettromagnetico terrestre, che il corpo assorbe in uno stato di riposo. Questi sono campi della biofisica che devono ancora essere sviluppati e, il giorno in cui saranno riconosciuti come la scienza giusta, saranno in grado di fornire una grande quantità di conoscenze sul funzionamento del corpo umano….

Come è stato detto la malattia è mancanza di energia, in teoria è più facile ottenere energia semplicemente mangiando… e facendo sport, ovviamente. Il problema è che, di solito, una persona malata non ha l’energia per correre una maratona, e nemmeno abbastanza ossigeno per svolgere tutti i processi del corpo. I microrganismi, invece, come i virus, sono capaci di un processo di moltiplicazione molto più veloce rispetto al nostro sistema immunitario, che li “inghiottisce” attraverso un processo chiamato fagocitosi. In effetti, c’è una corsa contro il tempo quando abbiamo un’infezione, sia essa virale o microbica. …..(La terapia con Ossigeno-Ozono non fornisce solo ossigeno, l’ozono è anche un ossidante efficace nella lotta contro batteri, virus, funghi e parassiti)

La mancanza di energia, come causa principale di tutte le malattie, può avere origine anche in traumi, fisici o psichici. In entrambi i casi significa un enorme drenaggio di energia che il corpo deve compensare in un modo o nell’altro. Va tenuto presente che questo trauma, sia esso mentale o fisico, consuma molta energia e che questa stessa energia deve essere rimossa da un’altra parte del corpo, lasciando quel luogo più colpito o più debole. Un classico esempio è la persona in preda alla rabbia. Una persona arrabbiata colpisce facilmente il fegato, poiché esiste una relazione diretta tra le emozioni e i diversi organi del corpo. Questo trauma, che ci ha privato di così tanta energia, lascia un organo colpito più debole, e questa mancanza di energia è responsabile di causare agenti patogeni che creano acidità in quel luogo senza protezione o equilibrio. ..

Allo stesso tempo, la mancanza di ossigeno favorisce la fermentazione, che a sua volta crea più acidità, aumentando la crescita di agenti patogeni che, a loro volta, consumano più energia dal corpo, riversando tossine metaboliche acide nel sistema.

 La domanda che bisogna porsi ora è: “Come possiamo aumentare questa energia che ci manca?” In primo luogo, va cercata la vera causa… Il modo principale e migliore per ottenere più energia in un corpo malato è aumentare la combustione e, come ho detto prima, questa combustione ha bisogno di ossigeno, essenziale per ogni giorno della nostra vita. Per aumentare l’energia, è necessario aumentare l’efficienza della combustione e, quindi, dell’ossigeno, poiché senza di essa la combustione non è possibile….

Il premio Nobel Otto Warburg aveva già menzionato, nel 1931, che la causa delle malattie potrebbero essere semplificate per l’eccessiva acidità nel corpo.

Quando c’è un’intossicazione, la prima cosa che fa il tuo corpo è aumentare la frequenza e l’intensità del battito cardiaco, che a sua volta aumenta la combustione e la temperatura. Se l’intossicazione persiste, il corpo cerca di creare più calore, le febbri comuni, per eliminare le tossine ossidanti. Queste tossine possono essere causate da virus, funghi, parassiti o attraverso l’ingestione di cibo. Va tenuto presente che non sono i batteri stessi a rappresentare una minaccia, ma le loro “defecazioni” acide che intossicano il nostro organismo. Lo stesso vale per i parassiti, che, più grandi, maggiore è l’acidità che producono. Negli ultimi anni è emerso un nuovo nemico: la nutrizione industriale. La nutrizione industriale utilizza molte sostanze come conservanti e antiossidanti artificiali, in modo che il cibo possa essere conservato sugli scaffali dei supermercati il più a lungo possibile. Mentre alcuni sono innocui, altri sono altamente discutibili.

L’acidificazione crea problemi di ogni genere, come problemi alle coronarie,a causa dell’infiammazione delle arterie, per esempio. Le pareti delle arterie per natura sono molto lisce, tuttavia, se il corpo diventa troppo acido, provoca infiammazione. Di conseguenza, l’organismo deve contrastare l’infiammazione, diminuendone la tossicità con più acqua. 

Questa riserva d’acqua aggiuntiva crea gonfiore e costrizione del flusso sanguigno. Poiché non arriva abbastanza ossigeno al cervello per il suo corretto funzionamento, il cuore deve compensare pompando più forte e più velocemente. Questo fatto è noto come ipertensione. Allo stesso tempo, il corpo cerca di spegnere questo “fuoco” con il calcio per compensare l’acidità. Sappiamo che il calcio è un antagonista dell’acido e possiamo apprezzarlo quando puliamo le nostre caffettiere piene di lime con limone o aceto. Il corpo fa lo stesso, ma invece compensa l’acidità con il calcio. Se non hai abbastanza calcio, il corpo lo ruba ovunque si trovi, di solito dalle ossa, creando una malattia a lungo termine nota come osteoporosi. Una volta che il corpo compensa l’acidità con il calcio, l’ossalato di calcio, noto anche come calcare, rimarrà come residuo. La versione più conosciuta è quella dei calcoli renali o biliari, ma sembra essere anche responsabile di problemi vascolari (arteriosi alle valvole coronariche, problemi di microcircolazione, vene varicose, ecc). …

La cosa interessante è che i globuli rossi non rilasciano ossigeno nei nostri organi in modo uniforme, preferendo sempre le zone dove c’è acidità (effetto Bohr). Che cosa significa? Significa che quando i nostri muscoli esercitano una forza, si crea acido lattico, che, come suggerisce il nome, è un acido. In queste zone il sangue rilascia molto più ossigeno che in altre zone non acide…

Oggigiorno, il problema è che con un’eccessiva offerta di cibo, in combinazione con lo stile di vita sedentario televisivo, facendo sì che l’ossigeno non raggiunga le cellule in quantità sufficiente per l’effettiva ossidazione. Senza questa combustione non c’è energia, senza energia non ci sono difese e senza difese c’è malattia. (Con la G.A.E.I. in sostanza, l’ossigeno immesso nel circolo ematico  va a raggiungere le parti acide del corpo, in modo molto simile a quello che fanno i globuli rossi, ma in modo molto più potente). 

Sappiamo anche che praticamente tutti gli agenti patogeni  siano essi batteri, virus, funghi o piccoli parassiti, sono più acidi… il nostro corpo —e quello di tutti gli altri vertebrati— utilizza lo stesso sistema utilizzato dai neutrofili, che sono state le cellule di difesa killer del nostro sistema immunitario per milioni di anni. Queste cellule difensive inghiottono i nemici, eliminandoli attraverso l’ossidazione. Con questo effetto, probabilmente otteniamo un ambiente più alcalino, con meno batteri, virus e funghi, dove il corpo può riprendersi e guarire in modo naturale.

Questo è il motivo per cui non influisce tanto sui batteri simbionti (“buoni”) nel corpo, poiché di solito hanno un livello di pH equivalente al nostro, che è ciò che consente loro di essere simbionti. Perché un batterio ci attacchi, deve avere un pH più acido delle nostre cellule, proprio come i magneti. Se immaginiamo due magneti con la stessa carica, il risultato è che si allontanano; solo se hanno cariche diverse si attraggono e si “incollano”. È esattamente lo stesso con i batteri, poiché il pH negativo è necessario affinché attacchino, attraverso uno scambio di elettroni.

Non c’è fuoco senza ossigeno. L’ossigeno è responsabile della vita e, allo stesso tempo, converte tutto in cenere alcalina, impedendo al nostro corpo di acidificarsi. 

È tutta una questione di equilibrio, visto che il troppo fuoco ci brucia (questo è il punto di vista postulato nella teoria dei radicali liberi) ma: “quanti di voi stanno correndo una maratona?” Pochi, vero? La maggior parte dell’umanità che abita nell’emisfero settentrionale ha problemi di sovrappeso, che è esattamente l’opposto, rivelando una mancanza di ossidazione/combustione. Quindi, possiamo riassumere i pericoli del fuoco (ossidazione) come segue: troppo fuoco ci brucia, mentre troppo poca non ci riscalda. Da un fuoco privo di ossigeno esce solo fumo, e il fumo ci soffoca.

_Testo tratto dal libro “Salute Vietata” di A. L. Kalcker_

Ti è piaciuto questo articolo?

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on Linkdin
Share on Pinterest
Uncategorized
salvatore.poma1@gmail.com

ERNIA DISCALE E LOMBALGIA

Una delle cause più comuni del mal di schiena o della cervicalgia è  l’ernia del disco.  Prima di capire cos’è l’ernia discale iniziamo col conoscere

Leggi Tutto »
raffigura due mani colorate con la scritta autismo
BLOG
salvatore.poma1@gmail.com

AUTISMO: SI POSSIAMO!

Attualmente nel nostro mondo moderno c’è un’epidemia innegabile di autismo.  Fino a qualche decennio fa nel mondo occidentale l’incidenza dell’autismo era di 1 bambino su

Leggi Tutto »
COPERTINA DEL LIBRO “SALUTE VIETATA” DI A. L. KALCKER
BLOG
salvatore.poma1@gmail.com

OSSIGENO PER LA SALUTE

Cos’è la salute?  La salute è piena energia in un movimento armonioso. La salute è la capacità e il diritto individuale e collettivo di realizzare

Leggi Tutto »
persona con dolori al collo causati dalla fibromialgia
BLOG
salvatore.poma1@gmail.com

FIBROMIALGIA: COS’E’ E COME CURARLA!

Fibromialgia: Un’Analisi Approfondita delle Possibili Cause e Terapie La fibromialgia  è una patologia invalidante, complessa e sfuggente, caratterizzata da sintomi cronici che includono dolore diffuso,

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *